header photo
ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ARA GÜLER in mostra a Senigallia

ARA GÜLER

a cura di Carlo Emanuele Bugatti e Gianni Volpe

Senigallia, Palazzo del Duca
11 settembre – 3 ottobre 2010

Inaugurazione 11 settembre 2010 ore 18

"The Old Galata Bridge at Mid-Day", 1954. Di Ara Güler

"The Old Galata Bridge at Mid-Day", 1954. Di Ara Güler

Tocca ad Istanbul quest’anno essere al centro dell’attenzione internazionale con la nomina a Capitale Europea della Cultura. L’Europa riallarga i suoi confini e con occhi di nuovo curiosi torna a guardare le terre di quell’Oriente mediterraneo che di fatto le è sempre stato familiare, mentre il mondo solo pochi anni fa ha inserito la città del Bosforo negli elenchi del patrimonio mondiale dell’umanità per quelle sue indiscutibili e numerosissime rarità architettoniche universalmente riconosciute e apprezzate come segni eccellenti della più alta creatività umana.

Senigallia, città da sempre legata al mondo della fotografia, fa omaggio a Istanbul con una mostra dedicata ad Ara Güler, il maggiore fotografo turco vivente, che, con il suo lavoro “documentaristico, sorprendentemente ampio e potente” – come ama definirlo il premio Nobel per la letteratura, Orhan Pamuk – fa onore contemporaneamente alla sua arte e ad una città intrisa di una cultura millenaria senza pari.

Poetico e straordinario nel carpirne e restituircene l’anima, Ara Güler ci mostra, attraverso una carrellata di strepitose immagini scattate tra gli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso, una Istanbul incantevole e misteriosa, quasi magica. Una città fatta di più piani, di fondali profondi, di skyline nebbiosi e inconfondibili, di acque cupe e pesanti, di luci morbide e di ombre scurissime, nel mescolamento ricorrente di aria terra e acque con architetture irripetibili e costruzioni popolari sempre giustapposte a straordinari primi piani di uomini e cose. Una città vera, poetica, reale, per nulla turistica, che gli scatti di Ara Güler contribuiscono più di altri ad accrescerne il fascino e il mito.

"People sitting, talking beside a coffee-bar in a Beyoglu arcade", 1958. Di Ara Güler

"People sitting, talking beside a coffee-bar in a Beyoglu arcade", 1958. Di Ara Güler

Ma la Istanbul di Ara Güler non è solo una città in mostra, una città abbondante, esagerata, una città “sterminata, superba, sublime” e “dai contorni immensi”, come amava definirla Edmondo De Amicis che la visitò a metà Ottocento. E’ anche una città fatta di luci notturne, di effetti “chiaroscurali”, di malinconie. Le sue inconfondibili immagini, con quell’esagerato contrasto tra bianchi e neri che è tipico della fotografia del dopoguerra, mostrano Istanbul – scrive ancora Orhan Pamuk nel suo libro-capolavoro Istanbul– “come una città dove i panorami sono eccessivamente tristi, simili ai volti della sua gente, e il vecchio e il nuovo si uniscono in una trama di degrado, miseria e umiltà all’interno di una tradizione che continua nonostante gli sforzi di occidentalizzazione.”

Il catalogo, edito da Artecom, oltre alle 50 immagini presentate in mostra, contiene la presentazione del Sindaco del Comune di Senigallia Maurizio Mangialardi e dell’Assessore alla Cultura e Pubblica istruzione del Comune di Senigallia, Stefano Schiavoni, ed i saggi del professor Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Musinf di Senigallia e dell’architetto Gianni Volpe, storico della cultura marchigiana. Segue una biografia del fotografo turco ed una bibliografia essenziale. Il tutto in italiano e inglese.

Sabato 11 settembre alle ore 18, in occasione dell’inaugurazione della mostra è previsto un collegamento in videoconferenza con Ara Güler; oltre alle istituzioni e ai curatori, parteciperà Sandro Giorgetti Presidente della Mediateca delle Marche.

La mostra curata da Carlo Emanuele Bugatti e Gianni Volpe è promossa dall’Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione del Comune di Senigallia nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro “Giovani Ri-cercatori di senso” (asse 1 – “Arrivi e Partenze”) siglato con il Ministero della Gioventù e con la Regione Marche-Assessorato alle Politiche Giovanili con la collaborazione della Mediateca delle Marche e del Museo Comunale d’Arte Moderna, dell’Informazione e della Fotografia di Senigallia.

SCHEDA TECNICA

Ara Güler
11 settembre 3 ottobre 2010
Palazzo del Duca, Senigallia
a cura di Carlo Emanuele Bugatti e Gianni Volpe
Orario
tutti i giorni 17-20

Informazioni:
Comune di Senigallia
Assessorato alla Cultura
tel.  0716629203fax 0716629271
www.senigalliacittadellafotografia.it
info@senigalliacittadellafotografia.it

Foto e testi scaricabili dal sito www.senigalliacittadellafotografia.it

Scheda biografica di Ara Güler sul sito del Musinf a cura di Gianni Volpe

CATALOGO

edito da
ArteCom, Roma
testi in catalogo
presentazione di Maurizio Mangialardi e Stefano Schiavoni
saggi a cura di Carlo Emanuele Bugatti e Gianni Volpe

traduzione a cura di
Patrizia Isidori

Art Director
Emiliano Zucchini

Stampato presso
Fast Edit, Acquaviva Picena

ENTI PROMOTORI

Comune di Senigallia
Il Sindaco Maurizio Mangialardi
L’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Stefano Schiavoni
Regione Marche
Assessorato alle Politiche Giovanili
Ministero della Gioventù
Museo Comunale d’Arte Moderna dell’Informazione e della Fotografia, Senigallia
Mediateca delle Marche

Stampa, converti e condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • Twitter
  • Wikio IT
  • MySpace
  • Diggita
  • oknotizie

2 Commenti »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


2 Risposte a “ARA GÜLER in mostra a Senigallia”

  1. 1

    Esito dell'inaugurazione della mostra di Ara Güler | Mediateca delle Marche dice:

    [...] [...]

  2. 2

    C.B.Barducci dice:

    Il grande fotografo turco ARA GULER ha saputo con grande
    maestria cogliere il meglio di questa città che definisco unica
    eincantevole.

Lascia un commento