header photo
ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Corto & Mangiato 2010: finalisti e vincitori

Corto & Mangiato
Premio Montebello d’Oro
4° Edizione

www.cortoemangiato.com

Premiazione Corto & Mangiato 2010

Premiazione Corto & Mangiato 2010

Sabato 29 maggio 2010, dalle 17.00, presso il Monastero di Montebello di Isola del Piano (PU) sono stati premiati i finalisti del concorso di cortometraggi “Premio Montebello d’Oro: Corto & Mangiato”.

Premio Montebello d’Oro, Corto e Mangiato IV edizione 2010: la biodiversità

Tra gli oltre 70 lavori pervenuti da tutta Italia ed Europa, quest’anno la giuria del premio Montebello ha dovuto faticare non poco per aggiudicare i primi premi per le 4 categorie previste, visto l’alto livello qualitativo dei cortometraggi in concorso.

Grande soddisfazione è stata espressa da Paolo Pagnoni coordinatore dell’evento, già al lavoro per l’edizione n.5 di Corto e Mangiato dedicata alla salvaguardia del mare, del suo lavoro e della sua biodiversità. Al suo fianco, si sono riproposti con entusiasmo Gino Girolomoni e Montebello, Giuseppe Paolini ed il comune di Isola del Piano.

Categoria spot scuole: si è aggiudicato il premio di una spilla d’oro e € 200(duecento) dalla azienda biologica Rapunzel il corto: Devi dire no, dell’Istituto d’Istruzione Secondaria G.B. Amico di Trapani, hanno ritirato il premio, consegnato Da Giuseppe Paolini Sindaco di Isola del Piano e dall’Assessore all’Agricoltura Damiani, una docente ed un alunno dell’istituto per Geometri Amico.
Sinossi:il protagonista è un ragazzo di media cultura attento alle problematiche relative all’ambiente e informato su cosa sia una corretta alimentazione. Devi dire no stimola a riflettere quanta vigilanza e coscienza critica occorra per arginare l’invadenza di pubblicità che mirano a sollecitare la parte istintiva di ognuno di noi.

Categoria corti scuole sulla sostenibilità ambientale: si aggiudica il premio di una targa Montebello d’Oro e un assegno di 500€(cinquecento) dalla azienda biologica Ki il corto:  SoS Abruzzo: salvaguardia o scempio? Dell’Istituto Superiore C. De Titta di Lanciano. Hanno ritirato il premio una docente dell’istituto ed un allievo interprete ed autore del filmato.
Sinossi:in difesa del territorio abruzzese, dal filmato emerge la tesi e la proposta degli studenti incentrata sulla salvaguardia dell’ambiente marino e costiero e sulla conservazione del patrimonio agricolo e turistico.

Categoria tradizioni e tipicità agroalimentari: si aggiudica la targa Montebello d’Oro, consegnata da Vittoriano Solazzi Presidente del Consiglio Regionale delle Marche e per l’occasione presidente di giuria, ed un assegno di €500(cinquecento) dell’azienda biologica Bio Alleva il cortometraggio: Da Annamaria; tagliatelle e buonanotte al secchio del regista Paolo Muran (cineteca di Bologna)
Sinossi: nel centro di Bologna, a pochi metri dal Teatro Comunale, la trattoria da Annamaria ripropone gli stessi piatti da più di 30anni salvaguardando la tradizione bolognese della pasta fatta a mano.

Categoria corti sulla Biodiversità: si aggiudica il primo premio, consegnato da Gino Girolomoni patron dell’Alce Nero, Giuseppe Paolini sindaco di Isola del Piano ed un rappresentante dell’azienda tedesca sostenitrice del festival fin dal primo anno, un corto francese, dal titolo: Arrosez les bien!! (Pumpkin 3d studios Bibo films). Il cortometraggio concorreva con altri 10 filmati di qualità provenienti da Inghilterra, Germania, Spagna e U.s.a, ed è stato premiato con targa Montebello d’Oro e assegno di €500(cinquecento) dalla azienda biologica tedesca Rapunzel.
Sinossi:Gustave decide di piantare mais, perciò ha pensa di sbarazzarsi dei bruchi. Rimpiangerà questa decisione, ma sarà troppo tardi.

Categoria corti sull’ambiente da scuole marchigiane: si aggiudica il premio assegnato dalla Mediateca delle Marche e consegnato dal Presidente Sandro Giorgetti ed dal Direttore David Murolo, il corto: La terra madre di tutti noi, del Liceo Scientifico G.Galilei di Ancona.
Sinossi: Se gli uomini sputano sulla terra, sputano su se stessi. Oggi il 20% della popolazione utilizza più dell’80% delle risorse naturali. Ognuno di noi deve imparare a lavorare non solo per se stesso, ma per l’umanità.

Fuori concorso premiato con una targa dell’associaz. Culturale “ambasciatore territoriale dell’enogastronomia”, che ha curato l’organizzazione dell’evento, un pregevole lavoro realizzato dai giovani studenti disabili dell’Istituto Santa Marta-Branca, dal titolo Un’antica ricetta, dedicato alla ritrovata e tipica ricetta pesarese e urbinate dei semplici ma ottimi maltagliati con fagioli. Il premio è stato consegnato ad un rappresentante degli alunni interpreti da Sara Bracci, segretaria della associazione.

Cortometraggi sono pervenuti da tutta Italia. I corti finalisti tra quelli realizzati dalle scuole:

Ist.Istruz.Sup G.B. di Trapani con: Devi dire no (uno spot contro le pubblicità alimentari in televisione)

Ist.Istruz.Sup Sisto V di Roma con: Mangia sano e vai lontano (spot a favore dei cibi sani e naturali, contro le merendine commerciali)

Ist.Istruz.Sup Primo Levi di Mirano Venezia con: Scegli con cura il tuo carburante (spot che raccomanda il consumo dei cibi sani, da agricolture biologiche, per una buona crescita)

Ist.Istruz.Sup Albe Steiner/ Balbis di Torino con: Salviamo il Futuro (un nonno accompagna un nipotino alla visita di un museo di frutta, esistito tanti anni prima…)

Categoria sostenibilità ambiente:

Istituto istruz. Superiore Amico Trapani: Il mondo che vorrei

Istituto istruzione Superiore C. De Titta, Lanciano: Sos Abruzzo: salvaguardia o scempio? Difesa del territorio abruzzese. La battaglia condotta da studenti per difendere la conservazione del patrimonio agricolo e turistico. (olio o petrolio? Questo, l’appello degli studenti)

Liceo scientifico Galileo Galilei di Ancona: La terra madre di tutti noi (uno spaccato sulle condizioni climatiche ed i cambiamenti della terra e dell’ambiente per colpe dell’uomo)

Corti di animazione sulla biodiversità arrivati da

Spagna: Le flor mas grande del mundo
Francia: Arrosez les bien!
Inghilterra: One little word
Stati Uniti: People’s grocery
Italia: Uno degli ultimi

www.cortoemangiato.com

Stampa, converti e condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • Twitter
  • Wikio IT
  • MySpace
  • Diggita
  • oknotizie

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento